Stampa

Foto del calice e della eucaristia

Vogliamo insieme ringraziare il Signore per il dono grande di quattro nuovi ministri straordinari dell’Eucaristia: Vidotto Angelo e Brescancin Gabriella, Lorenzon Marco e Bonetto Stefania.

Chi è il ministro straordinario dell’Eucaristia?

I ministri straordinari dell’Eucaristia sono battezzati adulti, uomo o donna, ai quali viene a dato il servizio di portare l’Eucaristia ai malati nelle loro case e di aiutare il sacerdote nella distribuzione durante la celebrazione della Messa.
Questo ministero della Chiesa è stato istituito dal Papa Paolo VI nel 1973, per dare “ai fedeli maggiore possibilità di accedere alla Santa Comunione... e agli infermi la possibilità di non essere privati del grande mezzo di sollievo” che deriva dalla partecipazione all’Eucaristia.
Per poter esercitare il servizio occorre essere preparati. È il parroco che individua tra i fedeli, persone idonee a diventare ministri straordinari e li aiuta nel discernimento del percorso. Una volta che la persona accetta di mettersi a disposizione del Signore in questo servizio, deve partecipare ad un corso di preparazione. Dopo il corso, si riceve il mandato (cioè l’incarico) dalle mani del Vescovo diocesano, con il Rito di Istituzione. Il mandato dura tre anni ed è rinnovabile. Può essere esercitato solo nel luogo indicato dal documento di concessione.