Immagine di copertina della pagina delle Notizie della parrocchia  di San Michele Arcangelo in Salgareda

Immagine di don Andrea Caratozzolo

La prima domenica a Salgareda nell’ottobre del 2012 è stata da subito una sorpresa e un dono per l’accoglienza grande di don Roberto e di tanti di voi. Temevo fosse l’inizio di un’esperienza breve perché non è sempre detto che un “don aiutante”, come sono io, rimanga tanto tempo nella stessa comunità. Invece è stata un’avventura ricca, che è durata quasi sette anni. La mia presenza tra voi è stata un po’ part-time, così forse non avete fatto a tempo a stancarvi del tutto, ma devo dire che il portarvi nel cuore, nella preghiera è stato a tempo pieno e vi prometto che non verrà meno. Ora è tempo di un cambio e io semplicemente vorrei arrivare ad abbracciare e ringraziare ciascuno di voi, dal più piccolo, al più “nonno”. Ho trovato a Salgareda e a Campobernardo delle Comunità vive, che mi hanno fatto tanto bene e stare con voi, condividere gioie e fatiche, mi ha fatto crescere, così che un po’ di fatica ad andar via c’è, non posso nasconderlo. Insieme al grazie vorrei incoraggiarvi a continuare nel “miracolo” bello di essere comunità cristiane di fratelli, che si donano oggi. Lo dico ai fantastici chierichetti e ancelle, ai giovanissimi del grest, agli educatori dell’Azione Cattolica, alle catechiste, agli amici della Caritas, a chi si mette a servizio con generosità nell’oratorio, in chiesa e attorno, anche a chi di solito non si nota tanto, ma sotto sotto fa un gran bene. Un saluto pieno di affetto anche a chi ho semplicemente incrociato per la strada... e per ultimo, ma solo perché siamo sempre stati uniti e quasi non serve dircelo, a don Corrado per il bene che mi vuole, l’amicizia e la stima. Spero non aver dimenticato nessuno. Grazie a tutti! Siete parte di quel centuplo che il Signore mi ha promesso quella volta per “convincermi” a diventare prete... sono davvero felice di avergli detto di sì e spero che, se il Signore chiama, anche i nostri ragazzi e giovani di Salgareda e Campoberbardo abbiamo lo slancio di fare la stessa pazzia. Davvero il Signore fa grandi cose dovunque ti chiama! Io aspetto... in Seminario!!! Buon cammino a tutti!

Vostro don Andrea